Facebook Google Instagram Spotify Wikipedia YouTube

Home

Marco

Włoski wokalista, autor, kompozytor. Do Polski przyjechał ratować niszczoną, odległością i rozłąką, miłość do pewnej pięknej Polki. Romans nie przetrwał, jednak nasz kraj, w roku 1997, zyskał włoskiego piosenkarza na wyłączność.

Jego rodzice pochodzą z regionu Campania, na południu Włoch…

Koncerty miesiąca

DataMiejscowośćLokal/EventInfo
31.12.2019GdyniaCasa Cubeddu20.00
21.12.2019OstródaWilla Port20.00
20.12.2019GdyniaCasa CubedduDo potwierdzenia
17.12.2019WarszawaImpreza firmowa21.00
14.12.2019GdyniaCasa Cubeddu20.00
13.12.2019SopotTesoro20.00
11.12.2019WarszawaImpreza firmowa21.00
07.12.2019OstródaWilla Port20.00
06.12.2019GdyniaCasa Cubeddu20.00

Info

Koncert Marco
Marco występuje solo, z tancerkami, w 5-osobowym zespole. W jego repertuarze znajdują się piosenki znanych i lubianych włoskich wykonawców oraz własne kompozycje.
Ciao Siciliano
Na najnowszej płycie “Ciao Siciliano” dominują przeróbki starych włoskich hitów. Znajdują się także piosenki autorstwa Marco, a również premierowe kompozycje Romualda Lipko, Roberta Kalickiego i Marka Hojdy, do których Marco napisał słowa. Utwory zostały zmiksowane i zmasterowane przez laureata nagrody Grammy – Jacka Gawłowskiego.
Nowa płyta
Marco szykuję kolejny krążek. Pierwszy jego singiel to autorski utwór “Nie chcę więcej łez”, do którego został nagrany teledysk w Zielonej Górze. Na płycie znajdować się będą także covery. Marco nie podał na razie więcej szczegółów.

Dyskografia

Najnowszy album:
CIAO SICILIANO (Sony Music)

Teksty

muzyka: Romuald Lipko – słowa: M. Bocchino

La tua apparenza oggi è fiera di me
dimmi chi sei, dimmi
E quelle porte chiuse tra di noi
la chiave è lì da te

Reo di sincerità
la mia pena è il tuo silenzio
è un giudizio che mi da libertà

Se te ne vai io non vivo più
un’altra no, non credo
se te ne vai io non vivo più
guardo il cielo e prego prego prego per un sì
se te ne vai io non vivo più
un’altra no, non credo
se te ne vai io non vivo più
stai con me

Ci sono lacrime che vanno all’insù
Piangile tu, piangi
Ci sono mille modi per dire addio
ma tu non li userai

E cancelli poesie
come l’alba fa con le stelle
quelle tue, ma quelle mie
sono più restie

REFREN

l’amore no, ma io saprò, lasciarti andare
ci proverò, l’amore no, dimenticare un futuro che scorderà noi

REFREN

prego, amo, amo

słowa i muzyka: Marco Bocchino

E adesso eccoci qua
Di nuovo sola perché
Cerchi l’amore ma
È l’amore che non cerca te

Perché l’amore non c’è
Non quello che pensi te
È un po’ diverso, lo sai
Ma forse non lo conoscerai mai

Tornare indietro non puoi
Dimenticare saprai
Ma questa notte se vuoi

REFREN:
Piangi ancora un po’
Piangi amore mio
Non ti lascerò
Nel dolore tuo

E adesso piove dentro te
E fuori c’è vento
Resta qui con me
Fino a domani se vuoi

Piangi ancora un po’ amore mio

Ma ritorniamo un po’ a noi
E adesso dimmi di lui
Pensa a domani perché
Perché non ci sarò più io con te

Non appoggiarti a nessuno
Nè a chi ti tende una mano
Ma a chi ti insegna che
Devi contare solo su di te

Ma tu un amico ce l’hai
Sa bene quella che sei
Fino a domani se vuoi

REFREN
È gia mattino e ci sei
Ma perché non te ne vai
Non ho capito che vuoi
Non dirmi che quell’uomo sono io

REFREN

słowa i muzyka: Marco Bocchino

No no no, no no no

Ma come sia successo non me lo so spiegare
Mi sono fidanzato da quattro settimane
E adesso che ci penso sto proprio male
La vita che conosco potrebbe già finire

Ma tu dimmi che male c’è, stare insieme vuol dire che
Mi vuoi bene e ne voglio a te, non hai altri a parte me
Sì ma io non ho solo te e tu lo sai
Se sto per fare una pazzia è perché

REFREN:
Sei tu
In tutti i giorni miei
Mi accendi quando vuoi
Con te non vinco mai
Sei tu
Che amazzone che sei
Ma non ce la farai
Ti prego non provarci più

No no no, no no no
No no no, no no no

La situazione è grave, ho l’acqua già alla gola
Mi sono fidanzato ma non con una sola

Ma se capitan tutte a me, non lo so
Se sarà tutta colpa mia o se il diavolo

REFREN

Sei tu
Che amazzone che sei
Ma non ce la farai
Ti prego non provarci

No no no, no no no

REFREN

Sei tu
Che amazzone che sei
Ma non ce la farai
Ti prego non provarci più

No, no, no

słowa i muzyka: Marco Bocchino

Anche se non mi ami più
Chiudo gli occhi e ci sei tu
Perché nella mia vita c’è sempre più voglia di te

It is not about making a hit
It is all about to make a classic song
Marco Bocchino, Tony Junior B.I.G.

Vivi con me, voglio il tuo bene
Senza paure, perché è questo il vero amore

So che lo farai, forse te ne andrai
Ma la porta è aperta e non la chiudo mai

REFREN:
Anche se non mi ami più
Anche se non ci sei tu
So che nella mia vita c’è voglia di te

Anche se non mi ami più
Chiudo gli occhi e ci sei tu
Perche` nella mia vita c’è sempre più voglia di te

Dime como podre yo dormir sin ti, estar sin ti, dime como podre vivir sin ti

Senza di me, so che stai bene
Senza rancore, perché è questo il vero amore

So che non lo fai, che non tornerai
Ma la porta è aperta che non si sa mai

REFREN

Dime como podre yo dormir sin ti, estar sin ti, dime como podre vivir sin ti
Si mi alegria y mis suenos se han tornado en sufrimento
Como arranco de mi corazon todo este sentimento

Anche se non mi ami più
Estoy consciente que lo que mas quiero eres tu
Que no se apague la luz, bela, que tu eres mi julieta
Y yo soy tu romeo tu principe azul, act a full

Né futuro né passato
Tutto ciò che voglio adesso sei tu
Se é questo quel che vuoi
Puoi andare via

REFREN

słowa i muzyka: Marco Bocchino

Non ho paura se tu sei qui accanto a me
ja już nie boję się bo jesteś blisko mnie

So don’t never ever leave me alone
no more, no more, no more

I’ll give you all my life
and you just hold me tight
no one else can make it right
I’ll give you all my life
and you just hold me tight
(x2)

L’amore è libertà, no, non si vincola
wolność to muzyka, a jednak więzi nas

I won`t never ever force you to stay
no way, no way, no way

I’ll give you all my life
and you just hold me tight
no one else can make it right
I’ll give you all my life
and you just hold me tight

I’ll give you all my life
and you just hold me tight
no one else can make it right
I’ll give you all my life
and you just hold me tight

I’ll give you all my life
I’ll give you all my life
I’ll give you all my life

słowa i muzyka: Marco Bocchino

L’una e trentasei
Parlo con i miei guai
Da quando non ci sei tu
(non ce la faccio più)

No che non penso a lei
Ma in mezzo alla gente sai
Tengo la testa giù
(non ce la faccio più)

Quando l’alzo lei
Guardo in alto lei
Vedo ancora lei

Ti vedrò ancora su quel giornale
Ed io lo so che mi fara male
Ma nel tuo cuore non c’è
Nessuna traccia di me, non c’è

Ti vedrò ancora su quel giornale
Se piango ancora non è normale
Ma è più forte di me
Ed una cura non c’è, non c’è

Chiudi gli occhi dai
Non voltarti mai
Se no la rincontrerai

Sto morendo ormai
Ma senza di lei
Non sarei nato mai
(non ce la faccio più)

słowa i muzyka: Marco Bocchino

Dici che col tempo fortuna non hai
Piove sul tuo viso ma è quello che vuoi
E lo sai che lo rifarai
Sei quella che sarai

Ma chi sei, cosa vuoi da me
Non lo sai che io vivo in te
Ma chi sei, non amarmi se
Non lo sai, cosa vuoi da me

Viva più che mai la bambina che sei
Ridi e poi ti stanchi dei giochi che fai
E ora dai, gettami se vuoi, tanto lo sai come me
Non ne troverai

Ma chi sei, cosa vuoi da me
Non lo sai che io vivo in te
Ma chi sei, non amarmi se
Non lo sai, cosa vuoi da me

Your heart, your hands, your love, if you love me
But please go faster, i must go
i have no time, not for love

Ma chi sei, cosa vuoi da me
Non lo sai che io vivo in te
Ma chi sei, non amarmi se
Non lo sai, cosa vuoi da me

Ma chi sei
Cosa vuoi
Ma chi sei

słowa i muzyka: Marco Bocchino

E non so ancora perché, ma non ti dico cos’e
E qualcosa di semplice per te
E adesso gioca con me, ma non cercare di vincere
E non hai niente da perdere oltre a me

Ama quello che sei e dona quello che hai
Io ci provo da tanto sai, e tu (ma come fai)
E non è una poesia, il vento la porterebbe via
Ma ha un sapore di favola

Sì, stringimi cosi
Ho bisogno di credere ancora in tutto il calore che mi dai
Negli occhi tuoi, negli occhi miei, la storia di un’idea
E non penso che un giorno potresti non esser più mia

Neve intorno a noi, che candida che sei
Puoi provare a nasconderti, lo sai ti troverei
Magica follia, lascia che ci sia
Sale al cielo in un attimo, è la tua allegria

E un altro giorno va via, il sole, la sua energia
Se sorridi puoi prenderla, se vuoi (ma come fai)
Prendi pure la mia, e solo tu puoi portarla via
Che sapore di favola

Sì, sento che è cosi
Ho deciso di vivere ancora per tutto l’amore che mi dai
Negli occhi tuoi, negli occhi miei, la voglia di andar via
No non credo che un giorno potresti non esser piu mia

Vieni via con me, ancora non so
dove ti porterò, ancora non so
Quello che tu sai, ma quello che tu vuoi
neve intorno a noi che mai si scioglierà

słowa i muzyka: Marco Bocchino

Sai, che siamo insieme, sai
Ti vedo sempre piu bella, non te l’ho detto mai
Quel profumo di buone maniere
Quei sorrisi che fai per piacere
E quel magico grande sedere

Sento già che sei la mia metà
È il mio cuore che batte, che segna la realta
Ma tu dimmi che senti lo stesso
E che apprezzi il vestito che ho messo
Vorrei tanto parlare di sesso

Ancora un’ora con te, faremo quel che non hai fatto mai
Non dirmi che non ci stai, vedrai che poi non te ne pentirai
Mille colori, tante luci, no non farti abbagliare
Prendi le mie mani e adesso fatti guidare
E stringimi forte, son certo che lo vuoi anche tu

Insieme, da tanto tempo ormai
Ed io mi chiedo ogni tanto, perche non me la dai
La speranza di vivere in tre
La risposta ai miei tanti perché
E ho un bisogno bestiale di te

Ancora un’ora con te, faremo quel che non hai fatto mai
Non dirmi che non ci stai, vedrai che poi non te ne pentirai
Mille colori, tante luci, no non farti abbagliare
Prendi le mie mani e adesso fatti guidare
E stringimi forte, son certo che lo vuoi anche tu

słowa i muzyka: Marco Bocchino

Vedi ancora il tesoro che affondava nel blu degli occhi suoi
Ne è passato del tempo dal momento che fu il primo dei ricordi tuoi
Dire, fare e baciare non ritornano più, ti chiederai
Se il dolore che senti è tua fantasia o un avanzo di poesia

Notte che non finisce mai
Nel tuo cassetto troverai

Quelle foto sparite chiuse in fondo laggiù, che vivono
Emozioni cadute che si tirano su, non ti tradiranno mai
Le parole proibite che non suonano più, riscrivile
Dire, fare e baciare quando vuoi tu, solo tu e sempre tu

Notte che non finisce mai
Può darti quello che vorrai

E non c’è niente che non possa riprenderti, dai ricordi tuoi
Se c’è un amico che ti aiuta a difenderli, daglieli se vuoi
E tutto il tempo che hai passato a riprenderti, dagli errori suoi
Adesso chiudilo ed impara a difenderti, forse ce la fai

Manca poco al tramonto ma da soli si può, sorridere
Se non hai piu paura di una vita a metà, dimmi quanto durerà
Per un’ora d’amore sai che cosa farei, e subito
Se hai bisogno di un sogno che sveli la via, torna presto a casa tua

Notte che non finisce mai
Può darti quello che vorrai

E non c’è niente che non possa riprenderti, dai ricordi tuoi
Se c’è un amico che ti aiuta a difenderli, daglieli se vuoi
E tutto il tempo che hai passato a riprenderti, dagli errori suoi
Adesso chiudilo ed impara a difenderti, non arrenderti, mai

słowa i muzyka: Marco Bocchino

Ho voglia di parlare ad ognuno di voi
Se pensi di annoiarti c’è la numero sei

Domande e riflessioni che valgono poco
La vita dopo tutto non è altro che un gioco

È vero che gli amici ti danno una mano
Ma a volte la riprendono così piano piano

Si dice che l’amore poi ti insegna a volare
Ma se perdi una lezione inizi a precipitare

E dicono che al mondo c’è da essere duri
Ma è altro quel che serve per abbattere i muri

E ieri ho visto un prete che uscito di sera
Entrava in una casa che non era una chiesa

Se è vero che la scuola è maestra di vita
Ma dillo a chi la scuola non l’ha ancora finita

Se il vento porta via tutti gli errori che fai
Non resta niente da correggere col senno di poi

Fa male piu morire o vivere male
E quelli che lo sanno non lo possono dire

Il fiore che ho per te ha un magnifico odore
Se lo stringi forte al petto può fermare il dolore
Il fiore che che mi hai dato ha un altro colore
L’ho stretto forte al petto e c’ho una spina nel cuore

słowa i muzyka: Marco Bocchino

E ci risiamo, bagnato indelebile
L’amore è un fiume
Mi fa sentire grande, più grande di te
Da quando nel suo letto non trovo che me

Non ho una prova per documentarti che
La prospettiva
Mi fa sentire forte, più forte di te
E nonostante tutto, sicuro di sé

È un’emozione illogica
E se la logica nell’amore non c’è
Io son tagliato fuori, credi, vedi cos’hai fatto di me

Mi sono fatto, più male pensando a te
Toccarsi a letto
Mi fa sentire donna, più donna di te
Ciò che ti rende donna è il profumo di me

È un’equazione empirica
Problema esteso a cui soluzione non c’è
Dimentica le regole del testo, quello scritto da me

È un’ossessione isterica
Se non ci credi passa una notte con me
E se funziona resta qui per sempre

słowa i muzyka: Marco Bocchino

And she came
From the east of my heart
She came, oh no

Like a game
I got a kiss from her yeah
It’s ok, or not

And I touched heaven
I suddenly realised you were mine
You’ve gone forever
To be the shinest star in the sky

And I’m still screaming
I can’t forget about you
And I’m still dreaming
To have the chance to see you again

And she came
As a flash comes in the night
As a cold shiver inside
When I looked into your eyes
I felt sweetness in your voice
I saw madness in your choices
But the time decided, no

And I touched heaven
I suddenly realised you were mine
You’ve gone forever
To be the shinest star in the sky

And I’m still screaming
I can’t forget about you
And I’m still dreaming
To have the chance to see you
Again

Oh, she came

muzyka: Robert Kalicki – słowa: Marco Bocchino

Le mie certezze dormono negli occhi tuoi
ma quando sogni, tu con chi sei
io aspetto qui, vegliando su di noi
nasce già il sole, e muoiono i dubbi miei

Buongiorno amore mio, ti amo
Buongiorno amore mio, perché
la luna sa la verità, ma poi l’aurora la smentirà

Chiedo al silenzio, che mi parli un po’ di te
e gioco a carte, con la follia
tu torna qui, tu torna qui, da me
e dal mio orgoglio, che l’alba porta via

Buongiorno amore mio, ti amo
Buongiorno amore mio, perché
la luna sa la verità, ma poi l’aurora la smentirà

słowa i muzyka: Marco Bocchino

Tak jak Polacy chodzimy na imprezy
Czasem jeździmy też Polonezem
Tak jak Polacy, lato nad morzem
No powiedz różnica gdzie jest?

Także Polacy lubią krewetki
Chociaż nie wiedzą co to za „rybki”
Także Polacy jedzą spaghetti
I razem śpiewamy tak

Jesteśmy razem
Nasza Europa zaczyna się dzisiaj tak
Będziemy razem
Zawsze razem i to jest nasz wspólny znak

Czy język tak ważny jest!??

Jesteśmy razem
Nasza Europa zaczyna się dzisiaj tak
Będziemy razem
Zawsze razem i to jest nasz wspólny znak

słowa i muzyka: Marco Bocchino

Quante luci accese nella notte
Anime flessibili e corrotte
Era un mondo fragile e perdente
Ma mi sento bene tra la gente

Vendi dolore, spezzale il cuore
Forte di quello che non hai detto mai
Mostra il tuo seno, digli che è vero
Inno alla scienza, make-up dei giorni tuoi
Fino al mattino

S’illumina il mondo, stasera, che sera
Ancora tutto intorno a te

Senti che ti libera la mente
Forse è quel che cerchi veramente

Vendi dolore, spezzale il cuore
Forte di quello che non hai detto mai
Mostra il tuo seno, digli che è vero
Inno alla scienza, make-up dei giorni tuoi
Fino al mattino

È ancora presto per svegliarsi
Stringiti a lui, pensi che sia diverso
Anche se lui pensa a lei

słowa i muzyka: Marco Bocchino

Gli occhi tuoi mi ricordano il cielo di una poesia
Le tue labbra le ore passate a casa mia
Ma tu, costantemente assente

L’orizzonte si perde nel mare, è colpa mia
Anche se una farfalla da un fiore vola via
Ed io, romantico perdente

Non l’hai capito che t’amo
Quando ti tengo la mano
È l’emozione che sale
E prima o poi fara male

La luce accesa, i panni stesi, i libri aperti e tu sei lì
Ancora un attimo, pazienza, qualche cosa prima o poi dirà
L’unica cosa è dire fine no, non credo che lo pensi tu
Gesti, immagini, parole, no, non possono spiegare ma
Ascolta il mio respiro

Non l’hai capito che t’amo
Quando ti tengo la mano
È l’emozione che sale
E prima o poi fara male

E allora dillo ancora, dillo ancora, sì, ma fammi male al cuore
Cuore, questo cuore scemo che non mi ha avvertito in tempo
E urlalo, distruggimi così come mi hai costruito
E lasciami da solo adesso, così io capirò chi sono adesso

Teka – Marco Bocchino

brak mi słów by opisać, kolejna krzywda
wiele dałbym aby kartki tego typu wyrwać
dramaturgii wyraz uwieczniony w bliznach
serce płacze łzami smutku, płacze, wybacz
nie chce już grywać tych scenariuszy nędznych
bo wiem ze powodują na twym sercu pręgi
nie chcę już ranić, nie chcę widzieć łez twych
tych, które ronisz pokonując smutku ścieżki
scenariusz pisze życie, wiem, gram nędzną rolę
burzliwe scenopisy jak z telenowel
chciałbym uciec stąd, nie mogę, brak mi sił by odejść
brak i dobrze, choć wiem to brzmi jak obłęd
sznur i pętla na szyi, to przecież zbyt proste
sznur i na szyi pętla, nic nie rozwiąże
mówię ciągle o tym szczęściu, tyle lat już non stop
a jedyne co potrafię to je zepsuć słonko

Dimmi che non mi vuoi più
Dimmi che non sei più tu
Ma ascoltami almeno stasera
No non volevo che finisse così
Tu sai che è una cosa vera

tyle wylanych łez na sercu rany
w powodzi smutku nocy nieprzespanych
pogodzić to w sobie nie da rady za nic
wbity głęboko nóż goi się latami
jestem głupcem wiem, umiem to przyznać
jestem z tych, którzy szczęście grzebią w ruinach
miałem wszystko z tobą będąc, prószę wybacz
zobacz proszę znowu nas w superlatywach
zobacz prószę znowu nas przez życie razem
widzę je tylko z tobą, wiem ze z tobą ma sens
wiem, klepsydry piasek przesypał się już tyle razy
chciałbym na bezmyślność jak na alko móc się zaszyć
to trapi smutek na twarzy, sumienie parzy
wypaliło mnie od środka i nadal pali

Dimmi che non mi vuoi più
Dimmi che non sei più tu
Ma ascoltami almeno stasera
No non volevo che finisse così
Tu sai che è una cosa vera

Se non ci sei tu
Non ne posso più
Sto cadendo giù
Spiegami perché
Vuoto intorno a me
Sto parlando a te

muzyka: Marek Hojda – słowa: Marco Bocchino

Ci risiamo, non mi riesce il nodo alle scarpe
e sto fermo se no rischio di andar giù
sognatore che la notte vive d’insonnia

dividiamo a metà quel che non va
poi da domani chissà

Sono un uomo che non ha destinazione
sono un uomo che nasconde i suoi perché
sono un uomo che non ama per errore
tu credici o no, questo è il meglio di me

Se l’amore non sa usare mai l’ascensore
chiama il nono di una casa che ne ha tre
vite asciutte, ma la mia non teme la pioggia
punto la tua metà, faccio pietà
ma così è il gioco, si sa

Sono un uomo che non ha destinazione
sono un uomo che nasconde i suoi perché
sono un uomo che non ama per errore
tu credici o no, questo è il meglio di me

Sono un uomo che va a letto a colazione
sono un uomo che difende verità
sono un uomo che usa logica e passione

Una donna di qua, l’altra di là
ma cerco di più alla mia età

Sono un uomo che non ha destinazione
sono un uomo che nasconde i suoi perché
sono un uomo che non ama per errore
tu credici o no, questo è il meglio di me

muzyka: Robert Kalicki – słowa: M. Bocchino

Solo nel letto di questa realtà
Cerco me stesso, ne trovo metà

Buonasera, sono qui
Buonasera, sono tuo

Non c’è modo di cambiarmi
Devi prendermi o lasciarmi
Funziona così

Troppo sesso può far male
Una notte può bastare
Tu dimmi di sì

Buonasera, sono qui
Buonasera, sono tuo

Domattina vado via
Lei mi aspetta a casa sua
Non pensare che ci sia l’amore
Tra una donna e un uomo, mai

Buonasera, sono qui
Buonasera, sono tuo
Buonasera, sono qui
Buonasera, sono tuo

Buonasera

Zdjęcia

TOP